Abete Alpe d’Assola

Mattino, freddo, nubi nere lottano contro Sole, altro spirito guida sul cammino, compagno, voci rimbalzano fra pietre, foglie accarezzano il volto, spini respingono ogni desiderio, pietre e muschio, pietre allineate, sapore d’una montagna sacra, selvatica, verticalità dell’ascesa,  bosco umido di  muschio smeraldino, rami sonanti scossi dal vento, salendo, salendo, salendo, ogni volta sembra d’esser così vicini al cielo. Castagni , pietre, noci, sambuchi, pietre, rovine di case, storie di fatiche e freddi, voce di questi luoghi, mulattiera verticale,  alberi nati nelle fessure delle pietre, muschio scintillante, sentiero croccante, sfrigolio di foglie marroni, case rotonde, asini e cavalli, faggi, contorti volti di spiriti, tracce vaghe d’andare, mulattiere, primo scroscio insistente d’acqua, capre, funghi, prati, nuovamente su, su , verticale, pietre, ad ogni passo cambi di sguardi, terra rossa, grigia,  pascoli, vedette, marmotte, odore di resina, vedette, occhi in cerca d’un segno, ascolto,  compare, nel piede la storia del tempo, colonna che accarezzi il cielo.

Close
Latest Travel Blog
Close

Terraestorie

un sito in cammino

Andrea Mori Terraestorie
© Copyright 2020. Diritti riservati.
Close
Cookie Policy -  Privacy Policy